Chi sono

Home / Chi sono

Chi sono

Mi chiamo Laura Bertoni  e come  professione di base sono farmacista.

Ravennate  di nascita, riminese d’adozione. Figlia di papà farmacista e di mamma insegnante, nella mia vita svolgo entrambe le professioni dei genitori insieme ad una  vocazione personale: lavoro in farmacia da più di  30 anni, sono docente in una scuola di naturopatia italiana da un decennio e ho costruito un mio modo di essere “consulente” con le persone…

In realtà  mi occupo di naturopatia e di medicina naturale  da molto tempo,  e per questa passione ho  cercato  di mantenere sempre elevato il livello della formazione (vedi curriculum).

Dopo la laurea  ho cominciato ad approfondire  varie discipline del settore della medicina naturale (omeopatia, fitoterapia, floriterapia, ayurveda, antroposofia…), perchè cercavo risposte, innanzitutto, per comprendere me stessa e i miei disagi, e poi per dare più ricchezza e completezza  al mio lavoro.

Ho cominciato a comprendere e apprezzare l’impostazione olistica,  comune a tutte le  medicine  tradizionali di ogni continente e di ogni epoca, secondo cui  il manifestarsi di un sintomo fisico è interpretato come un campanello d’allarme di un disguido più profondo che va cercato e riconosciuto ai livelli fisico, metabolico e psichico dell’essere.

Inizialmente era un puro bisogno di conoscenza, ma in seguito mi sono accorta che potevo migliorare il mio dialogo con le persone, riuscire ad aiutarle meglio integrando questo approccio nella normale pratica quotidiana del mio lavoro.

L’incontro con la naturopatia  mi ha permesso di  attualizzare  e rendere applicabile praticamente il bagaglio di cultura  e di conoscenze apprese nel tempo.

Così, piano piano, il mio lavoro “al banco” ha preso l’aspetto e il contenuto della “consulenza”.

Essere consulente, nel mio caso,  significa non solo possedere le corrette informazioni sulla composizione e sull’uso di questo o  quel  rimedio naturale ma anche riuscire  capire quale  è il suggerimento adeguato per quella specifica persona in quel momento, al di là degli standard, delle mode e delle consuetudini.

Essere consulente è, per me, anche saper comunicare  efficacemente per riuscire a trasferire alle persone quella parte di consapevolezza  che trasforma un bisogno in un’opportunità. Questo fa  crescere nella conoscenza di sè stessi, permette di capire i propri comportamenti e  modificare le proprie abitudini, in una parola … ci fa  evolvere.

Può sembrare un’affermazione esagerata ma, se ci riflettete, ogni volta che impariamo qualcosa del nostro corpo o del nostro modo di comportarci, noi evolviamo. Penso, ad esempio, a tutte le persone che soffrono di stitichezza e assumono costantemente  lassativi, senza modificare quelle abitudini alimentari o di stile di vita che sono responsabili di questo problema (patologie a parte), delegando al rimedio o al farmaco il compito di risolvere la situazione. Non è sbagliato cercare un aiuto dai rimedi, ma bisognerebbe comunque interrogarsi sulle cause e cercare, se è possibile, una soluzione vera.

Spesso facciamo o non facciamo le cose  per ignoranza e a volte anche per pigrizia o per mancanza di ascolto del nostro corpo, allora  il “consulente”, in questo ambito, fa il suo lavoro  dando le informazioni necessarie,  enfatizzando la necessità del rispetto di sè stessi, cercando di  fare chiarezza sulle situazioni che sono la causa di un certo stato di malessere. Per tornare all’esempio della persona con stipsi, se nel suo presente  ci sono momenti di  tensione o preoccupazione  eccessivi, sarà necessario lavorare per riequilibrare questi aspetti  perchè l’intestino possa rilassarsi e funzionare in maniera fisiologica. Senza questo approccio, possiamo  anche avere un’alimentazione corretta e  assumere  i rimedi giusti, ma non risolveremo  mai veramente il problema….

curriculum-pdf

“La salute è il risultato di  un insieme di comportamenti tra loro interlacciati dei quali ogni individuo deve assumere consapevolezza, affinchè si svolgano secondo le leggi che governano la natura, ovvero le leggi cosmiche.” – Dott. Valerio Sanfo –

Come lavoro

Un principio fondamentale della naturopatia è quello di credere nella capacità  di autoguarigione  del nostro essere (corpo-mente-spirito):  anche se è vero che questa forza non sempre è sufficiente a mantenerci sani, specie se gli input esterni che ci squilibrano sono troppo intensi o troppo prolungati (e allora ricorriamo giustamente ai farmaci e agli specialisti), è pur vero che ci sono degli stati di disagio e alterazione  iniziali  in cui  lo squilibrio non è così profondo e radicato. Una compensazione, un riequilibrio … sono   possibilità reali, se diventiamo coscienti di quello che sta accadendo.

La  mia “consulenza”  si svolge , quindi, cercando di far emergere in ogni persona la sua verità, ovvero cerchiamo innanzitutto di ricostruire insieme le motivazioni che sono alla base di un certo squilibrio. Poi si lavora con la fitoterapia, con la floriterapia (fiori di Bach e hymalayani), con alcuni rimedi omeopatici e  con l’integrazione nutrizionale a supporto del lavoro di auto-guarigione che si cerca di agevolare.

Come tecniche di analisi utilizzo gli spunti offerti dalla teoria dei 5 movimenti  ( Medicina Tradizionale Cinese), i dati  di costituzione e reattività  ricavabili attraverso l’iridologia (studio dell’iride), le correlazioni rilevabili con  la fisiognomica orientale (studio dei segni del viso come riflesso dello stato degli organi interni),  le informazioni evidenziabili con la morfopsicologia (studio dei tratti del viso come espressione della personalità)   ….

Per il futuro prevedo di aggiornare il mio modo di lavorare con altre tecniche che conosco ma che per ora, per motivi  di spazio e tempo  non posso sviluppare.

Quello che noi siamo

Noi siamo la profondità  dell’ amore nel cuore e

l’oscurità del  soffrire nell’anima

Questo è quello  che noi siamo …

Un contorno netto  nel cielo

riempito di nuvole  e raggi di stelle

Questo  è quello che  noi siamo …

arcobaleni  leggeri  e tremanti

nastri viventi agitati dai sogni

Questo è quello che noi siamo …

canzoni e  passioni  negli occhi  socchiusi,

carezze di fuoco sulla pelle gelata

 Questo è quello che noi siamo …

anime in cammino dentro l’uragano,

magia nelle parole che fermano il tuono

Questo è quello che noi siamo …

intrecciamo  la vita con fiori di gioia

 e accechiamo il sole con i nostri colori

Anche questo è quello che noi siamo ….

  mille storie di noi che già conosciamo

sussurra il vento di una vecchia canzone

E’tutto qui, in fondo, quello che noi siamo… 

 

Laura